MILENA PETRARCA E LA SUA OPERA

LA DONNA FARFALLA

 

Una farfalla

Voglio essere una farfalla variopinta

tutta colorata di

rosa come l’alba

rossa al tramonto.

Sì, una farfalla

libera dalla schiavitù e dalle catene

che gli illuminati vogliono mettere

al popolo sovrano come un pesante tiro

di un laccio che toglie l’anima e ogni respiro.

Sì, sono priva di ogni odio verso

il Nuovo Governo Mondiale

sconfitto dal Re dei Re

eterno e regnante della Terra

sospesa nel nulla.

La certezza esiste anche per chi Lo nega

senza pudore e vergogna.

Siamo componenti del popolo libero e sognante

eterno e infinito come l’umanità

racchiusa nell’universo costituito da

una sola coscienza universale basata

sul rispetto dei diritti umani e dal rispetto di

culture diverse e da Stati costituenti e sovrani.